Print Friendly and PDF

ZENA PERLA DÔ MÄ GENOVA PERLA DEL MARE
Vinicio Santoni Vinicio Santoni
   

Amiô la in sciô mä
lazzû dall’orizônte
mi veddô ô sü spûntä
e Zena aô baxia in frônte

Ô mä ô l’è calmô e l’è mattin
Ritôrnan i pescuei cô barcô pin
Zena a l’è adescia tra i mônti e ô mä
sêunna a campann’a la da Nunziä

Zena côi mônti che fan côrônn’a
te a reginn’a dô Ligure mä
e têu rivee sôn côscì belle
sôn gioielli tantô desiè

Tûtti i fôresti che sercan poexia
e vêuan paxe senza malincônia
vegnan a Nervi,Sestri Levante,Santa Margaita
Pegï e Rensen,sôn e têu gemme,
operôse e belle che fan de tì a perla dô mä

In scï sedili all’ômbra
gh’è sempre tanta gente
che lì sä fûmma e rie
e canta allegramente

Sêunn’a ottûe e s’arve a schêua
Intra ô stûdente côa sêu figgiêa
Sôn tûtti belli e ingiarmè
sôn tantô allegri e innamôë

Zena côi mônti che fan côrônn’a
ecc.ecc.

Zena tramônta dai mônti aô mä
ti te a ciù bella te a perla dô mä

Guardo la sul mare
laggiù dall’orizzonte
io vedo il sole spuntare
e Genova bacia in fronte

Il mare è calmo ed è mattino
ritornano i pescatori con la barca piena
Genova è sveglia tra i monti e il mare
suona la campana dell’Annunziata

Genova con i monti che fan corona
sei la regina del ligure mare
le tue riviere son così belle
son gioielli tanto desiderati

Tutti i foresti che cercano poesia
e vogliono pace senza malinconia
vengono a Nervi, Sestri Levante, Santa Margherita
Pegli e Arenzano sono le tue gemme
operose e belle che fan di te la perla del mare

Sui sedili all’ombra
c’è sempre tanta gente
che se la fuma e ride
e canta allegramente

Suonano le otto e si apre la scuola
entra lo studente con la sua ragazza
sono tutti belli e addobbati
sono tanto allegri e innamorati

Genova con i monti che fan corona
ecc.ecc.

Genova tramonta dai monti al mare
sei la più bella sei la perla del mare